Modulo turni – Strutture sanitarie

Modulo turni – Strutture sanitarie

Attraverso le informazioni che arrivano dalla gestione dei dipendenti, il sistema di elaborazione automatica delle turnazioni organizza e razionalizza i turni di lavoro rispettando determinati vincoli. In base al tipo di servizio svolto dal dipendente è generata automaticamente un’indennità associata.

Un sistema di controllo permette di:

  • monitorare il numero dei turni di ogni persona ed eventualmente il lavoro in più rispetto all’ordinario;
  • i riposi lavorati dai dipendenti ed eventuali recuperi.

La generazione automatica avviene su preferenze e controlli dei riposi, ottimizzando il costo del personale per tener traccia dei riposi lavorati. Il modulo operativo acquisisce le informazioni dalla gestione dei dipendenti e per ogni reparto è definita la pianta organica e il fabbisogno minimo di personale per soddisfare il servizio. La caposala o il coordinatore potrà verificare l’effettiva copertura del fabbisogno in ogni giorno della settimana.

Esiste uno strumento per la gestione dei turni caratterizzato dalla sua semplicità di utilizzo, è gestito dai coordinatori ma ha il vantaggio di controllare scambi di personale tra diversi reparti, impedisce l’errore umano, permette un controllo generale e di gestire i dipendenti che lavorano su più reparti. In questo modo è sotto controllo il debito orario e una equa distribuzione dei turni.

Schemi di turnazione

Un altro aspetto da sottolineare è la possibilità di definire dei profili di turnazione ciclici e ripetibili nel tempo, generati in automatico, che rendano più agevole la pianificazione dei turni del personale.

Controlli sulla turnazione

Un aspetto gestito con particolare attenzione è quello di rendere sempre consapevole l’utente circa la programmazione dei turni di lavoro.

Infatti, nel momento in cui alcuni vincoli non vengano rispettati, ad esempio superando le ore ordinarie di lavoro contrattualmente previste o non rispettando le ore di riposo minime tra un turno e il successivo, EPW informa il pianificatore, attraverso degli alert, circa il livello di infrazione.

In questo modo l’utente potrà decidere se e quali modifiche apportare alla turnazione avendo piena coscienza della situazione.

E’ anche possibile verificare, attraverso il “protocollo di bilanciamento”, l’equa distribuzione dei turni tra i dipendenti (turni diurni e notturni, sui diversi servizi, festivi lavorati, ecc.).